Massimiliano Geraci

Massimiliano Geraci è uno specialista in Content Marketing Strategico, SEO e Semantic Search.


Ha conseguito una laurea in Scienze della comunicazione e un MBA.


La sua passione per la semiotica, la scrittura e l’organizzazione dell’informazione lo spingono a concentrarsi nel Content Marketing strategico allargando i suoi interessi sempre più verso la Semantic Search, i Dati Strutturati espressi tramite schema.org, il Natural Language Processing (NLP), e in generale alle tecnologie per la rappresentazione della conoscenza e la Machine Readability, compresi i Knowledge Graph.

Dopo la laurea, Massimiliano Geraci svolge per molti anni ricerca in ambito universitario o all’interno di progetti di ricerca Finanziati dal MIUR o dalla EU. Si occupa si Sociologia Urbana, Sociologia delle Tecnologie e Metodologia della Ricerca. Collabora per 5 anni col gruppo di ricerca interdisciplinare Mappe Urbane nato in seno all’Istituto Gramsci di Bologna.

Dirige e collabora con varie riviste: Cyberzone, Studi Culturali (il Mulino editore), Inchiesta (Dedalo Editore), Quality&Quantity (Springer Nature).

Da appassionato di arti contemporanea e nuove culture visuali, cura antologie d’arte dedicate all’arte visionaria e al pop surrealismo in collaborazione con LastGasp, lo storico editore underground di Los Angeles.

PERCORSO PROFESSIONALE

Massimiliano Geraci inizia la sua carriera imprenditoriale come cofondatore della ROManza composizioni multimediali, società dedita alla realizzazione di CD-ROM nei primi anni ‘90 (già, ho i capelli bianchi).

Durante la sua collaborazione con il gruppo di ricerca Mappe Urbane incontra Marcello Briguglio e, insieme allo Studio Massimo Paganini, realizza Percorsi Emotivi, uno dei primi geoblog italiani aperto alla pubblicazione di chiunque.

Massimiliano Geraci è cofondatore di Makoto Studio con l’obiettivo di sostenere la crescita aziendale secondo le linee di sviluppo tecnologico in particolare nella direzione della Semantic Search, del Machine learning applicato al Natural Language Processing, anche nell’ambito della generazione di testi (NLG) ripetitivi come le descrizioni di prodotto negli e-commerce, e alla Marketing Automation.